Nel 1984 nasce la Tramp Viaggi. Il nostro impegno costante e crescente ha avuto come obiettivo il raggiungimento di professionalità e competenza, per riuscire a soddisfare anche i clienti più esigenti.

Ultime News

+ 0825 532070
Via G. Maffei, 9 – 83029 Solofra (AV
info@trampviaggi.it
Image Alt

Valencia

Condividi sui Social!

Valencia

Storia e Turismo

In una posizione invidiabile, affacciata sul mar Mediterraneo alla foce del fiume Turia e di fronte alle isole Baleari, si trova Valencia, capoluogo e centro di maggiore interesse della Comunidad Valenciana. La città, quasi equidistante dai due principali centri spagnoli, Madrid e Barcellona, con cui è ben collegata, è costituita da una parte storica (quella che visse a metà dello scorso millennio il momento di massimo splendore), da una più moderna e da un’ hinterland che ne è la naturale prosecuzione.

 

Da Visitare

Valencia è la terza città della Spagna per numero di abitanti e probabilmente anche per ricchezza turistica. Una città per tutti e per tutte le età. Il simbolo della Valencia storica è la Torre del Miguelete, situata a Plaza de la Virgen, vero e proprio cuore della città. La Valencia Moderna, invece, è ben rappresentata dalla Città delle Arti e delle Scienze, un tripudio di tecnologia e architettura contemporanea. Valencia può essere considerata la città delle piazze; il punto di riferimento per girare la città è Plaza Ayuntamiento, da dove è possibile raggiungere a piedi le maggiori attrattive della città. Da visitare è la Plaza de la Reina, in italiano Piazza della Regina, tra le più frequentate e affollate di Valencia su cui si affaccia la Cattedrale di Valencia. In Plaza del Mercado c’è la Lonja de la seda,il “mercato della seta”.

 

 

Monumenti ed edifici storici

Città dell’Arte e della scienza

E` la zona nuova di Valencia dove si trova il grande acquario –il museo Principe Felipe – il Palazzo dell’Opera e l’ Emisferico (proiezioni di film Imax) e da ultimo la grande piazza coperta detta Agora . Chiaro che al centro della citta`si possono ammirare tante belle cose dalla bellissima Cattedrale -la Piazza della Virgen (Vergine) la torre del Micalet… la piazza Redonda…. la Lonia.. il mercato Centrale e tante altre cose. Di musei ce ne sono tantissimi come pure la bellissima spiaggia della Malvarrosa e quella di Pinedo a pochi km a sud di Valencia.

 

La Cattedrale

La Cattedrale di Valencia, intitolata alla Santa Maria, è la chiesa principale della città oltre che la sede dell’arcivescovado di Valencia. La costruzione dell’attuale chiesa risale al XIII secolo e sorge nel luogo esatto dove un tempo si trovava la moschea di Balansiya, costruita a sua volta sui resti di un antico tempio romano. La struttura architettonica della Cattedrale di Valencia è davvero particolare e presenta una combinazione evidente di tre diversi stili: quello romanico, quello gotico e quello barocco.

 

Lonja del la Seda

 

La Lonja del la Seda (Mercato della Seta) è un bellissimo edificio quattrocentesco dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. La struttura comprende la torre merlata e la bellissima sala del mercato in stile gotico fiammeggiante. La Lonja attualmente ospita l’Accademia Culturale di Valencia e le sue numerose esposizioni. Visita guidata gratuita di 30 minuti, in spagnolo: Martedì-Sabato, alle ore: 11, 12, 13, 18, 19.Domenica e Festivi: 11.30, 12.30, 13.30.

 

Musei

Museo de la Semana Santa Marinera

Il Museo de la Semana Santa Marinera è un piccolo museo che raccoglie le carrozze allegoriche che sfilano durante le processioni della Settimana Santa, uno dei momenti più sentiti dalla popolazione di Valencia. Le carrozze rappresentano il simbolo di una religiosità popolare molto sentita e partecipata, emblema di un’appartenenza culturale e religiosa rivendicata con orgoglio.

 

Museo de las Fallas

Il Museo de Las Fallas si trova vicino alla città delle arti e scienze. Forse tralasciato dai turisti rispetto ad altre attrazioni, ma molto carino, vi permetterà di capire qualcosa in più su questa tradizionale usanza valenciana. In generale si rivela una visita molto educativa per grandi e piccini.

 

Museo della Ceramica “González Martí”

Il museo si trova all’interno del Palazzo del Marchese de Dos Aguas, già bellissimo di per sé. Sono presenti ceramiche provenienti da tutto il mondo, collezionate appunto dal Marchese de Dos Aguas. Il sabato pomeriggio e la domenica l’ingresso è gratuito mentre negli altri giorni il prezzo del biglietto è di 3 euro e 1,50 euro per il ridotto.

 

 

Vie, Piazze e Quartieri

Centro storico

Veramente imperdibile… ho avuto la fortuna di visitare Valencia durante una delle feste popolari più belle con la sfilata trionfale della Madonna, accompagnata al suo passaggio da un vero e proprio tifo da stadio. E durante la prcessione, da non perdere l’annessa sfilata di costumi spagnoli tipici. Una festa di grane tradizione che si tiene ogni anno ai primi di maggio.

 

Plaza de la Virgen

Plaza de la Virgen è uno dei punti più caratteristici della città di Valencia. Si tratta di una piazza pedonale, dalla forma irregolare, letteralmente immersa nel cuore del centro storico della città e su cui affacciano alcuni splendidi edifici come la Basílica de la Virgen de los Desamparados, il palazzo de la Generalitat e, soprattutto, la Cattedrale di Santa Maria. Un’altra caratteristica distintiva di Plaza de la Virgen sono i tantissimi bar con tavoli all’aperto, punti di ritrovo ideali per fermarsi a bere qualcosa in compagnia e gustarsi una visuale privilegiata del centro di Valencia.

 

Piazza della Regina e campanile

Bel panorama, soprattutto dall’alto, il tutto grazie anche al fatto che Valencia si caratterizza come città assolutamente pulita e senza troppo smog. Da non perdere l’orchata (bevanda) con biscotti. Traffico scorrevole e per nulla caotico. Parcheggio (senza alcun impatto ambientale) sotto la piazza. Utilizzabili le biciclette. Parchi molto vasti e fruibili.

 

Attrazioni

Il porto

Il porto di Valencia è uno dei più importanti di tutta la Spagna, oltre che uno dei più commerciali di tutto il Mar Mediterraneo. Qui infatti ogni anno avviene un traffico medio di oltre 55 milioni di tonnellate di merci, che gli permette di rappresentare anche un polo d’impiego rilevante per l’intera comunità valenciana, con

oltre 15.000 persone che lavorano al suo interno. Negli anni il porto di Valencia e la zona circostante hanno subito diverse opere di ristrutturazione, non ultima quella che in occasione della Coppa America di vela del 2007 ha portato alla realizzazione della Marina Real Juan Carlos I, una modernissima struttura adibita ad ospitare mega yacht.

 

Il genio di Calatrava

 

L’architetto Santiago Calatrava, nativo di Valencia, con le sue architetture audaci, ha ridisegnato un’intera zona della città in occasione dell’Expo; si tratta di opere che lasciano stupiti ed ammirati. Già dall’aereo, se il cielo è limpido, si vedono le une accanto alle altre per un colpo d’occhio imperdibile. A Calatrava

si devono la Città delle Arti e delle Scienze e il Ponte Alameda.

 

Palau de la Musìca

 

Progettato dall’architetto José Marìa de Paredes accanto al letto del fiume Turia ed inaugurato nel 1987, il Palau de la Musìca rappresenta uno degli edifici più emblematici della città, un esperimento architettonico ben riuscito che mira a fondere la struttura di vetro e metallo con gli spazi verdi che lo circondano.

Si può accedere nel palazzo passando per la grande volta di cristallo che filtra la luce illuminando l’intero atrio dell’edificio. Fin dalla sua inaugurazione il Palazzo della Musica è considerato uno degli auditorium più importanti d’Europa.

 

Spiagge

Playa de Malvarossa

Playa de Malvarossa è la spiaggia più popolare di Valencia, i valenciani infatti quando dicono “andiamo in spiaggia” si riferiscono proprio alla spiaggia di Malvarossa. Molto affollata, acqua pulita e sabbia fine, durante il weekend diventa confusionaria ma offre ogni tipo di servizio turistico. Di fronte alla spiaggia, proprio sull’entrata principale si apre una deliziosa piazza pedonale, molto animata di giorno e di notte. Come arrivare: Malvarossa si trova solamente a 1 km dal porto di Valencia; si può raggiungere con l’autobus 1, 2, 19, 20, 21, 22, 23, 32 o prendendo la Linea 4 (linea blu) fino alla fermata Eugenia Vines.

 

Le spiagge di Valencia

Valencia è una meta turistica gettonatissima durante il periodo estivo, merito anche e soprattutto delle sue meravigliose spiagge che distano appena pochi minuti dal centro cittadino. Tra le spiagge più belle della città si segnalano: Playa La Malvarrosa, la più famosa e la più grande in assoluto, con sabbia fina e dorata ed una serie di strutture adiacenti che permettono di trascorrere rinfrescanti pomeriggi al mare. Playa El Cabañal-Arenas, anche lei come La Malvarrosa è particolarmente spaziosa e caratterizzata da una sabbia fina e dorata. Playa El Pined, a sud rispetto al porto di Valencia, è circondata, e protetta, da una fitta vegetazione e da delle dune sabbiose.

 

Playa El Saler

 

Playa “El Saler” è una spiaggia situata nei pressi di Valencia, molte volte premiata con il premio di bandiera blu europea. Si tratta infatti di uno dei migliori tratti di costa della zona: bianche sabbie pulite, acqua turchese e trasparente ed ottimi servizi. Playa “El Saler” è collegata a Valencia tramite servizio bus, con viaggi della durata di circa un’ora.